La rete da pallavolo: modelli e consigli

La pallavolo è uno degli sport di squadra più conosciuto sia a livello agonistico sia dilettantistico. È una disciplina sportiva che si pratica fin da piccoli, a partire dalla terza elementare e solitamente le gare avvengono in palestre scolastiche o campi sportivi al chiuso.

Per giocare al meglio e in sicurezza, oltre alla palla, immancabile rimane la rete da pallavolo.

Infatti, secondo le regole ufficiali della Federazione Internazionale di Pallavolo, la rete da pallavolo viene posizionata ad un’altezza diversa a seconda delle gare: se femminili è 2,24m mentre maschili 2,43m. Ovviamente, la misurazione della rete stessa deve essere fatta nella parte centrale e in corrispondenza delle due linee laterali. Inoltre, la rete deve avere un’estensione tra i 9,50 e i 10 metri in lunghezza e un metro in altezza mentre, alle estremità laterali, due bande verticali di due colori contrastanti larghe 5 centimetri e alte 1 metro in cui devono essere inserite le antenne in fibra di vetro che misurano mediamente 1,80 metri di altezza, 10 millimetri di diametro e 80 centimetri di estensione al fine di delimitare lo spazio di passaggio per la palla.

Giocatrice di pallavolo con palla e rete da pallavolo professionale

A riguardo, il sito retisumisura.it propone un ampio catalogo di reti da pallavolo realizzate in polietilene. Con o senza nodo nella lavorazione, ci sono le reti da pallavolo con la classica misura 9,50 x 1,00m e le reti da minivolley 5,50 x 1,00m, ovvero per la pallavolo per i più piccoli. Inoltre, viene offerta la possibilità di personalizzare le proprie reti da pallavolo creando delle stampe originali sul nastro superiore e quello inferiore.

Non solo, sempre consultando il nostro sito, si possono trovare anche reti per badminton.